Melfi apre le danze delle Rsa in casa Fca e Cnhi

Aperte le procedure di rinnovo ed elezioni delle Rsa in 42 siti del gruppo Fca-Cnhi. Lo stabilimento Sata di Melfi sarà il primo tra gli stabilimenti più grandi del gruppo ad aprire le procedure di voto dal 2 al 4 febbraio; seguiranno poi nelle prime settimane di febbraio gli stabilimenti di Pomigliano, la Sevel in Val di Sangro (Abruzzo) e la Ferrari di Modena e in contemporanea via via tutti i siti del gruppo. La Fim Cisl ha realizzato in occasione del rinnovo un video di presentazione della campagna elettorale disponibile sul sito nazionale e una serie di manifesti.

DSC_0982Per il segretario nazionale Ferdinando Uliano “è il primo rinnovo della rappresentanza sindacale negli stabilimenti con il nuovo assetto societario Fca e Cnhi, torniamo in mezzo ai lavoratori dopo tre anni dall’ultimo rinnovo. Ci andiamo come organizzazioni che hanno fatto i contratti nei due gruppi che hanno consentito investimenti e conseguente riduzione della cassa integrazione, e ripresa delle assunzioni in alcuni stabilimenti. Non è stato possibile fare le elezioni delle Rsa con Fiom – spiega Uliano – perché, dopo tre mesi di confronto, non ha accettato la nostra proposta di definire le regole sulla rappresentanza, considerando gli aspetti dell’esigibilità dei contratti e le procedure di raffreddamento”.

La Fim va al rinnovo delle Rsa con uno slogan forte. “Abbiamo scelto Fim-Cisl 100% sindacato perché le scelte che abbiamo fatto sono state scelte sindacali: difendere occupazione, portare gli investimenti negli stabilimenti italiani, rinnovare i contratti salariali e normativi. Noi più di altri – conclude il sindacalista della Fim – abbiamo svolto un ruolo sindacale nei confronti del gruppo Fca e Cnhi”

Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Pin on Pinterest0Email this to someone