Fca Melfi, Evangelista si appella a Berlinguer sulla questione trasporti

newsfiat-rif-melfiIl segretario della Fim Cisl Basilicata, Gerardo Evangelista, torna sulla vertenza dei trasporti per lo stabilimento Sata di Melfi e lancia l’allarme in vista della partenza dei venti turni anche al reparto montaggio, notoriamente il più affollato. “Rischiamo di arrivare impreparati a questo appuntamento per la mancanza di un sistema di trasporto locale in linea con i mutati bisogni della fabbrica”, attacca il sindacalista della Fim, che si appella all’assessore regionale Berlinguer affinché sblocchi la situazione prima che sia troppo tardi.

DSC_0941“Quando lo scorso febbraio la Fim segnalò i primi disservizi sulle line di autobus per San Nicola di Melfi – ricorda Evangelista – non lo fece per fare a lupo a lupo o per smania di protagonismo, ma per mettere in guardia Regione e Province che la rete dei trasporti andava potenziata per accompagnare la risalita produttiva. L’allarme purtroppo è stato inascoltato e ora si rischia di compromettere la produzione per carenza di mezzi di trasporto. Tutto ciò è paradossale. Non si può pensare che un sistema pensato per meno occupati e meno turni possa andare bene ora che l’occupazione è aumentata ed è partita pure la sperimentazione dei venti turni”.

“La metafora del Cristo che si è fermato ad Eboli – continua il segretario della Fim – ce la dobbiamo mettere definitivamente alle spalle se vogliamo cogliere le opportunità legate al rilancio mondiale di Fca. I lavoratori che con spirito di sacrificio stanno riportando in alto la fabbrica di Melfi meritano più rispetto e meno chiacchiere”, conclude Evangelista.

Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Pin on Pinterest0Email this to someone