Ferrosud, dopo il pressing dei sindacati scende in campo la Regione

railway-station-619082_1280

La vertenza Ferrosud, da mesi arenata al ministero dello Sviluppo economico, è stata oggi al centro di un incontro in Regione tra una delegazione di Cgil Cisl Uil e Fim Fiom Uilm, il management dell’azienda e l’assessore regionale alle Attività produttive, Raffaele Liberali. Dopo approfondita e completa descrizione della vicenda da parte del presidente di Ferrosud, Vito Dimichele – riferisce Vittorio Agnese, coordinatore della Fim Cisl del materano – l’assessore Liberali ha chiesto due settimane di tempo per verificare al Mise lo stato della vertenza intravedendo le giuste condizioni per una rapida risoluzione.

Per i sindacati è positivo che la Regione, tramite l’assessore Liberali, sia parte attiva per condurre in porto una vertenza che si trascina da troppo tempo. All’incontro erano presenti anche il segretario regionale della Cisl, Giuseppe Amatulli, il presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo, il direttore di Confindustria Basilicata, Giuseppe Carriero, e il capogruppo Pd in consiglio regionale, Roberto Cifarelli. Sul futuro dello stabilimento materano – ricordano i sindacati – pesa ancora la mancata chiusura della procedura di concordato preventivo che impedisce alla Ferrosud la piena ripresa produttiva e il riassorbimento della manodopera ancora in cassa integrazione.

Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Pin on Pinterest0Email this to someone