Primo semestre da record per Fca Melfi

fiat-500x-melfiAncora un semestre da record per lo stabilimento Fca di Melfi. Dai dati diffusi nel primo pomeriggio dalla Fim Cisl nazionale emerge che la fabbrica lucana con i suoi 7.650 addetti viaggia a pieno regime. Lo stesso sindacato stima che la produzione annua a Melfi sarà in linea con i dati record registrati nel 2015 quando la produzione raggiunse quota 390 mila. Più in dettaglio, al 30 giugno di quest’anno dallo stabilimento lucano sono uscite 105 mila Jeep Renegade, 54 mila Fiat 500X e 36 mila Fiat Punto, per un totale di 195 mila vetture prodotte nel primo semestre. In pratica più della metà della produzione nazionale di auto targate Fca – pari a 376 mila vetture – arrivano da Melfi, che si conferma così lo stabilimento leader del gruppo sia per occupati che per volumi produttivi. 

uliano_fim_nazPer il segretario nazionale Ferdinando Uliano “il dato è particolarmente positivo se consideriamo che la componente di gamma soprattutto nel 2016 è sempre più elevata con margini di redditività maggiori rispetto al passato. La scelta del 2012, che come Fim Cisl abbiamo condiviso con il Lingotto, di cambiare la tipologia di auto prodotte elevandone la fascia, si è dimostrata vincente sul piano delle prospettive e dell’occupazione. Le auto di fascia medio-alta prodotte nel 2012 rappresentavano solo il 20 per cento dei volumi, mentre nel 2015 si è raggiunto il 58 per cento”.

DSC_0941In sintonia il leader lucano delle tute blu cisline, Gerardo Evangelista, che sottolinea “la forte spinta data dalla Fca a tutta l’economia regionale, oggi sarebbe impensabile immaginare la nostra regione senza questa importante fabbrica, ecco perché anche le istituzioni locali devo crederci di più e investire su servizi e infrastrutture per far crescere tutta l’economica che ruota intorno alla grande fabbrica”. Il segretario della Fim lucana valuta positivamente anche la notizia odierna del prestigioso riconoscimento conferito allo stabilimento di Melfi che si è classificato primo nel concorso indetto dalla rivista Automobil Produktion e dalla società di consulenza Agamus Consult che dal 2006 hanno analizzato oltre 1.000 impianti di produzione in oltre 17 paesi tra cui Germania, Francia, Spagna, Benelux e Italia dove si applicano i principi del World Class Manufactoring.

Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Pin on Pinterest0Email this to someone